Open Data Day 2016 - Dati e conoscenza libera a Taranto per trasparenza, cittadini e imprese

Sabato 5 marzo 2016 dalle 9.00 alle 18.00, nell’Agorà della Cittadella delle imprese di Taranto, si svolgerà il primo Open Data Day tarantino, in concomitanza con numerosi altri eventi simultanei in tutto il mondo (http://opendataday.org). 

Open  Data  Day  Taranto  2016 è  promosso  da  OpenPuglia  (www.openpuglia.org),  un progetto  avviato  da  un  gruppo  di  privati  cittadini,  civic  hacker,  studenti  pugliesi  ed esponenti dell’industria locale e del mondo accademico, che operano spontaneamente per creare  nuova  cultura  con  gli Open  Data,  ed  un  modo  nuovo  di  intendere  il rapporto  tra l’informazione,  il  digitale  ed  i  diritti  dei  cittadini.  L’evento  è  sostenuto  da Stati  Generali dell’Innovazione  ­  Puglia ed  Istituto  Italiano  Open  Data ed  è  organizzato  in collaborazione con la Camera di commercio di Taranto. L’agenda prevede, nel corso della mattinata, un talk fra esperti, giornalisti, cittadini ed esponenti  di  pubbliche  amministrazioni,  insieme  per  imparare  a  leggere  i  dati  e sviluppare  idee  e  soluzioni  innovative  sul  monitoraggio  e  la  condivisione  dei  dati ambientali e  sulla  valorizzazione  dei  luoghi  della  cultura in Puglia  ed  in  particolare  a Taranto.  Nel  pomeriggio  ci  sarà  spazio  per  un  hackathon.  Muniti  del  proprio  PC,  i  partecipanti impareranno come raccogliere i dati e come leggerli in relazione al territorio per il quale e sul  quale  vengono  elaborati:  dall’esplorazione  di  Wikidata,  il  database  libero  e collaborativo  che “dietro  le quinte”  supporta  il funzionamento  di Wikipedia,  a  come geo-localizzare i luoghi della cultura pugliesi ed arricchire le mappe libere di OpenStreetMap.

Persone  ed  organizzazioni  raccolgono,  per  svolgere  i  loro  compiti,  dati  d’ogni  tipo.  Dati  ambientali  sulla qualità  dell’aria  e  dell’acqua,  sulla  posizione  degli  autobus  nelle nostre  città,  sui  beni  culturali  e  sul patrimonio artistico del territorio. La maggior parte di questi dati sono prodotti e gestiti da enti pubblici, sono a loro volta pubblici per legge, e dovrebbero quindi essere resi aperti e disponibili all’uso per chiunque. Si chiamano Open  Data,  e  sono  una  immensa risorsa  ancora  in  gran  parte  inutilizzata. Sono  numerose  le categorie  di  soggetti  e  organizzazioni  che  possono  trarre  beneficio  dalla  disponibilità  di  dati  aperti:  le imprese  del  nostro  territorio,  ma  anche  i  cittadini  e  la pubblica  amministrazione. Gli Open  Data  infatticonsentono di portare innovazione nella creazione di prodotti e servizi privati ed aumentare l’efficienza ed efficacia  dei  servizi  pubblici,  ma  migliorano  anche  la  trasparenza  ed  il  controllo  democratico,  e  la partecipazione alla vita pubblica.

E' possibile registrarsi all'evento qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-opendata-day-taranto-21415802241